I Cavalieri Templari dedicano la Festa di San Bernardo al dramma dei Bambini Siriani

Riuscitissimo l'incontro dei Cavalieri Templari a Reggio Calabria per la Festa di San Bernardo e il Convegno sui minori cristiani perseguitati in Siria...Amo perché amo, amo per amare(San Bernardo)
Reggio Calabria 20/08/2016 - Il dramma mondiale delle grandi migrazioni sulle coste del Mediterraneo, e la destabilizzazione di molti paesi del Medio Oriente è all'origine di persecuzioni di intere popolazioni, per ragioni politiche, ma soprattutto religiose. Tra questi molti cristiani, la cui unica colpa è quella di risiedere in paesi fondamentalmente di religione islamica che stanno subendo la tragedia di guerre e contrapposizioni fondamentalmente legate all'appartenenza religiosa. Un problema che coinvolge, purtroppo, anche migliaia di minori, bambini cui viene tolto il diritto alla vita, ad una infanzia normale, ad una crescita sociale dignitosa. E' su questo tema che l'Ordine dei Cavalieri Templari Cristiani "Jacques de Molay" assieme . all' Ordine Civile e Militare dei Cavalieri del Tempio Pietà del Pellicano. Con il patrocinio della Provincia e dell'Accademia delle Culture e Scienze Internazionali, hanno organizzato questo incontro per sensibilizzare la comunità Internazionale attraverso la stampa questo gravissimo problema che da circa sei anni, il mondo occidentale ..e non solo non riesce a trovare una soluzione pacifica e duratura di questo conflitto. All'incontro , oltre hai relatori , sono intervenuti molte Associazioni di Volontariato, cittadini e numerosi giornalisti.
L'incontro a palazzo "Alvaro" e stato preceduto, dalla celebrazione di una S. Messa in onore di San Bernardo presso la Chiesa di Sant'Agostino.
Dopo i saluti istituzionali, sono intervenuti : Fr. Massimo Maria Civale Presidente dell'Accademia delle Culture e Scienze internazionali e G.Priore dell' Ordine dei Cavalieri Templari cristiani Jacques De Molay; il Principe Guerriero Perna, della Casa reale Perna del Paleologo di Cephalonia, Ordine della Milizia dello Spirito Santo; Padre Bruno Mioli, della Congregazione Scalabriniani, Responsabile dell'Ufficio "Migrante" della Curia arcivescovile di Reggio Calabria-Bova; l'avv. Nicola Giampaolo, Postulatore presso la Santa Sede ; la delegata Tina Bianco della Chiesa cattolica Melchita siriana di Roma, il Priore della Campania/Calabria Gen. Angelo Schiano di Zenise, l'avv. Nino Aloi, Presidente dell'Associazione culturale "Jacques De Molay", G. M. Ordine Civile e Militare dei Cavalieri del Tempio, Principe Ordine Templari Pietà del Pellicano.
Al termine, dell'incontro e stato consegnato il Premio "Cuore d'Oro istituito dall'Accademia delle Culture e Scienze Internazionali, giunto al suo sesto anno di vita, alle associazioni di volontariato e le istituzioni che si sono impegnati nell'accogliere i migranti al porto di Reggio Calabria.Amo perché amo, amo per amare
Dai «Discorsi sul Cantico dei Cantici» di san Bernardo, abate
(Disc. 83, 4-6; Opera omnia, ed. Cisterc. 2 [1958] 300-302)
L'amore è sufficiente per se stesso, piace per se stesso e in ragione di sé. E' se stesso merito e premio. L'amore non cerca ragioni, non cerca vantaggi all'infuori di Sé. Il suo vantaggio sta nell'esistere. Amo perché amo, amo per amare. Grande cosa è l'amore se si rifà al suo principio, se ricondotto alla sua origine, se riportato alla sua sorgente.









Commenti

Post popolari in questo blog

Cavalieri Templari Cristiani Jacques De Molay

L'Ambasciatore di Pace WFUCA Federazione Mondiale UNESCO dr Harryet Turner de Baston

Cavalieri Templari Italiani : CAMMINARE INSIEME PER UNA CULTURA DI PACE